Votre panier est vide.

Livraison gratuite en relais dès 39,90€

10 regole per mantenere la linea durante le Feste

10 regole per mantenere la linea durante le Feste

Da San Nicolò, immacolata e Santa Lucia fino all’Epifania o meglio, fino alla fine del Carnevale, la nostra linea è costantemente messa a dura prova da dolciumi irresistibili, pranzi, cenoni e visite tra amici e parenti. Come fare per non ritrovarsi a primavera con qualche taglia in più?

Dimentichiamo le diete radicali, fatte solo di rinunce e pranzi a base di insalate, frullati e bibitoni. Per risparmiare calorie è sufficiente adottare alcune corrette abitudini alimentari e limitare il consumo di alcuni cibi. Ecco allora le 10 regole pratiche per mantenere la linea fino alla prossima prova costume.

  • Preferisci i condimenti vegetali

    Quando cucini cerca sempre di preferire condimenti vegetali come l’olio extravergine di oliva e bandire il più possibile l’utilizzo di burro, in entrambi i casi bisogna stare molto attenti a non esagerare con le quantità. Attenzione però alla margarina vegetale che contiene un’alta percentuale di acidi grassi idrogenati poco salutari.
  • Attenzione a quello che bevi

    Per risparmiare circa 45000 calorie all’anno è sufficiente utilizzare il latte scremato al posto del parzialmente scremato o dell’intero. I succhi di frutta contengono troppi zuccheri e quindi vanno limitati, meglio optare per le centrifughe di frutta fresca o scegliere di consumare frutta intera preferibilmente di stagione.
  • Limita i formaggi e aumenta le fibre

    Per diminuire l’apporto calorico è bene non esagerare con i formaggi che vanno scelti sempre nella versione leggera. Per favorire la funzionalità dell’organismo ed aumentare l’introduzione di fibre è bene preferire sempre la versione integrale di cibi quali pasta, riso, pane e grissini.
  • Fuori pasto? Si grazie

    Se i ‘fuori pasto’ sono ricchi di proteine, come un piccolo pezzettino di grana, diminuisce di molto la soglia dell’appetito . Se ci abituiamo a mangiare una mela o un kiwi mezz’ora prima del pasto aiutiamo il nostro cervello a farci sentire più sazi.
  • Mangia con lentezza

    L’abitudine di masticare molto lentamente il boccone fino a farlo sparire in bocca è uno stratagemma che aiuta ad introdurre meno cibo e a sentirsi maggiormente sazi. E’ vietato mangiare davanti alla televisione, in questo modo non si è vigili sulla quantità e qualità del cibo introdotto.
  • Rispetta alcune regole alimentari

    Quando ci si sente sazi è bene smettere di mangiare anche se nel piatto è rimasto ancora del cibo. E’ proibito saltare i pasti o consumarli in piedi, tutte abitudini che mettono a dura prova il tuo metabolismo.
  • Uno spuntino a base di frutta

    Oltre ai 3 pasti principali bisogna abituarsi a fare tre piccoli spuntini durante il giorno. Spezza la pausa tra un pasto e l’altro privilegiando alimenti quali la frutta, in questo modo si arriverà a tavola meno affamati.
  • Piccole astuzie a tavola

    Quando si mangia a casa è bene utilizzare piatti piccoli che devono venire però essere riempiti totalmente, in questo modo il cervello registrerà di avere consumato una normale porzione di cibo. Prima di un buffet di lavoro o tra amici oppure prima di un happy hour è bene mangiare già qualcosa in modo da non arrivare troppo affamati.
  • Non saltare i pasti

    Nel caso si sia ecceduto troppo a tavola a pranzo o a cena non si deve mai saltare il pasto successivo semmai si può ridurre la porzione di cibo oppure optare per una portata ipocalorica.
  • Occhio all’orario della cena

    La cena va consumata presto o almeno prima delle 22 in quanto dopo tale ora il metabolismo organico rallenta moltissimo, per lo stesso motivo è bene non coricarsi subito dopo avere mangiato.